promuovere il proprio sito web

Hai realizzato una pagina web per il tuo progetto. E ora?

promuovere il proprio sito web

Chi realizza e vive un progetto ha spesso due problemi.

  • É troppo “dentro”: Per lui è tutto scontato, tantissime cose sono ovvie. Il problema è che spesso sono ovvie per lui, non per il suo pubblico di potenziali clienti (che anzi spesso cerca proprio quello). Per cui tutte queste cose “ovvie” non vengono comunicate.
  • Se anche supera questo scoglio, e realizza una bella pagina web o un sito (o anche altro, una brochure, un volantino etc), una volta fatto e pubblicato tutto questo ha la sensazione che “il più sia fatto”. Niente di più sbagliato.

Può anche essere vero che documentare e presentare in modo accattivante la propria attività o il proprio prodotto sia un gran lavoro ma ora… come lo presenti al pubblico nuovo? (o ai già clienti?)

Fino a che quanto fatto non risulta in un’effettiva comunicazione con i propri potenziali clienti il lavoro non è finito.


É ora di promuovere parlare con qualcuno


“Promuovere” è un termine ingannevole, di questi tempi ha assunto anche una certa accezione negativa.

Si è perso di vista il punto principale.

Quando stai promuovendo, se lo fai bene, stai parlando con qualcuno.

Ma quindi perché fare tutto il lavoro per fare foto, video, documentare la propria attività e il proprio prodotto in una pagina web ben confezionata.

Se dopo non ne parli con nessuno.

Cosi come sedersi a un ristorante per poi non dire niente al cameriere non è una tattica di successo (se ci si aspetta di mangiare), nemmeno lasciare che il proprio contenuto informativo o promozionale rimanga sconosciuto; una goccia digitale in mezzo al mare di internet, è una tattica particolarmente funzionale.


Come si fa a parlarne con qualcuno?


Il primo passo è avere qualcosa da dire.

Una volta fatto questo il secondo passo è dirlo.

Ok non è così semplice.

Dopodiché si inizia a ragionare, a chi voglio parlarne? Dove si trovano queste persone? Come funziona la comunicazione in quell’ambito?

Potreste scoprire che il vostro pubblico ideale si trova su Facebook, o magari su Donna Moderna, o sul Sole24 Ore (online o cartaceo?).

A quel punto, si può finalmente iniziare a parlarne, a promuovere.

E solo a allora che si da un senso al lavoro fatto.

Fare altrimenti, lasciare del contenuto faticosamente preparato a stagnare sul proprio sito web, è un terribile spreco di soldi e di tempo.

E se sono cose di cui avete già parlato?

Di questo discutiamo la prossima settimana ;)


Apperti Andrea

391 122 6477

[email protected]