I cambiamenti del marketing e delle aziende nel post Covid.

Di seguito un’estrazione dei principali dati rilevati da Deloitte (network internazionale con 150 sedi che si occupa di Audit & Assurance, Consulting, Financial Advisory, Risk Advisory, Tax e Legal) che ha intervistato 250 Chief Marketing Officer italiani.

Digitalizzazione, flessibilità, made in Italy sono tre chiavi di lettura che emergono dall’inchiesta, sviluppate attorno alle aspettative di consumatori ed aziende.

NUOVI CANALI E NUOVE ABITUDINI


Canali digitali per il marketing

La situazione Covid ha creato nuove esigenze per i consumatori.
Secondo gli intervistati, le aziende devono sviluppare nuove strategie.

Come canale principale, quasi la metà degli intervistati individua il canale digitale come priorità immediata e futura.  Inoltre, si prevede un veloce passaggio dai media off line a quelli on line.

Puntare su nuovi prodotti

una delle leve che gli intervistati ritengono essenziali, è l’innovazione in ambito di prodotto. Nuovi prodotti e servizi a misura delle mutate necessità delle persone e delle aziende.

Comunicazione “one to one”

One to One è un termine marketing del secolo scorso, ma sempre attuale in tutte le sue nuove forme e definizioni.

Esperienze multimediali, comunicazione su misura per l’interlocutore e le sue aspettative, vanali di comunicazione innovativi, sono visti come il futuro per il marketing e per le aziende.

ANCHE IL LAVORO SI TRASFORMA


Comunicare per vincere, anche internamente.

La comunicazione e la capacità di creare un vero tema dedicato e affiatato è stato importante durante il lavoro smart e lo sarà ancora in futuro.

Flessibilità

quasi il 60% degli intervistati pensa che la capacità di modificare piani e strategie in tempi rapidissimi sarà essenziale per sopravvivere sul mercato.

Dove investire

Il 70% degli intervistati ritiene che i canali digitali, l’innovazione tecnologia e l’utilizzo maggiore di strumenti di analisi saranno le aree di maggior investimento:

CRM, E-commerce e Data Analytics

PREVISIONI SUL MERCATO FUTURO


Nuovi scenari

75%. La percentuale degli intervistati ritiene che serviranno fino a 9 mesi per tornare ad una normalità interrotta dal Covid. IN genere si prevede che consumatori e aziende saranno più attente all’essenziale e orientate a scelte che guardano non al breve ma la medio o lungo periodo.

Made in Italy Forever

Se il marketing fosse alla guida dell’Italia userebbero le migliori qualità del nostro paese per promuoverlo. Verso l’estero o verso l’interno? Entrambe, penso sia indispensabile instillare fiducia e futuro in tutti noi.

Come cambia la professionalità nel marketing

sempre più preparati nel digital marketing e nell’analisi dei dati, questa è l’evoluzione prossima di chi si occupa di marketing.


Compila il modulo sottostante, prenderemo in carico la tua richiesta e ti ricontatteremo il prima possibile!

Confermo di aver letto e accettato la privacy policy*